14 febbraio 2007

qualcosa di sinistra

«Sarebbe bene ricordare le persecuzioni fasciste contro le minoranze slovena e croata e la repressione italiana contro la Resistenza jugoslava dopo l'ignobile aggressione fascista a questo stato. [...]Dico questo non certo per giustificare lo scempio delle foibe ma per pronunziare eque condanne[...]Onore a Napolitano ma non sarebbe male che visitando Trieste, onori le Foibe, onori la Risiera di San Saba, e non dico vada, ma almeno mandi un fiore alla lapide in ricordo dei giovani d'etnia slovena in provincia di Trieste fucilati da un reparto delle forze armate italiane per aver rifiutato di prendere le armi contro la propria gente».

Si potrebbe pensare (sperare) che queste parole, piuttosto equilibrate, siano state pronunciate da un politico di sinistra, oppure da uno storico.
Invece no, le ha dette Cossiga, il picconatore. E per la prima volta nella vita mi tocca pure dargli ragione.

1 commento:

michele ha detto...

Grazie per il racconto di vicenza!
ciao
michele